ASP DELLA CARNIA SAN LUIGI SCROSOPPI - December 13, 2018, 5:04 pm
Direttore Generale Stampa
Scritto da Administrator   
Giovedì 20 Maggio 2010 09:14

 

Il direttore è il responsabile della gestione amministrativa, tecnica e finanziaria dell’azienda e, come tale, adotta tutti i provvedimenti di organizzazione delle risorse umane e strumentali disponibile, compresi quelli che impegnano l’ente verso l’esterno, finalizzati al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal consiglio di amministrazione, rispondendo dei risultati ottenuti.
 
Il direttore generale è nominato dal consiglio di amministrazione, anche al di fuori della dotazione organica, fra le persone aventi specifica e documentata esperienza professionale e tecnica, nonché approfondita conoscenza della gestione di enti ed aziende socio-assistenziali o socio-sanitarie e deve possedere i requisiti stabiliti da specifico regolamento.
 
Il direttore generale collabora con il presidente ed il consiglio di amministrazione e fornisce assistenza giuridica sull’azione amministrativa e sulla conformità alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti, partecipa alle sedute del consiglio di amministrazione e ne redige i relativi verbali.
 
Il rapporto di lavoro del direttore generale è regolato da un contratto di diritto privato di durata determinata e, in ogni caso, non superiore a quella del consiglio di amministrazione che lo ha nominato. Il trattamento economico è determinato dal consiglio di amministrazione in sede di nomina con apposita deliberazione e può essere aggiornato con le stesse modalità.
 
Il direttore, organo di collegamento e raccordo tra gli amministratori e le strutture operative, è il capo del personale ed esercita le funzioni di direzione dell’ente. Le sue determinazioni sono immediatamente eseguibili e sono pubblicate all’albo dell’azienda entro sette giorni dalla loro adozione, restandovi affisse per i successivi sette giorni. In particolare:
 
a)      predispone la proposta di piano esecutivo di gestione e del piano dettagliato degli obiettivi, sulla base degli indirizzi forniti dall’amministrazione;
 
b)   predispone, sulla base delle direttive stabilite dal presidente, programmi organizzativi o di attuazione, relazioni o studi particolari;
c)      verifica l’efficacia e l’efficienza dell’attività degli uffici e dei servizi;
 
d)      riesamina annualmente, sentiti i responsabili degli uffici e dei servizi, l’assetto organizzativo dell’ente e la distribuzione dell’organico, proponendo all’amministrazione eventuali provvedimenti.
 
e)      compie tutti gli atti di gestione che gli sono affidati dal presente statuto, dai regolamenti e dal piano esecutivo di gestione.
 
Il direttore generale, nell’espletamento delle sue funzioni, agisce in piena autonomia professionale e con ogni connessa responsabilità.
 
Il direttore generale risponde del proprio operato all’organo di amministrazione dell’azienda in relazione al raggiungimento degli obiettivi concordati in sede di programmazione delle attività.
 
In caso di reiterata inosservanza delle direttive impartite o qualora durante la gestione si verifichi il rischio di un risultato negativo, il consiglio di amministrazione può recedere dal contratto di lavoro con il direttore generale, secondo le disposizioni del codice civile e dei contratti collettivi vigenti.

Curriculum e dati retributivi del Direttore Generale