Rette

Le rette e gli altri oneri conseguenti all’ospitalità sono determinati entro il 31 dicembre di ogni anno con apposita deliberazione del Consiglio d’Amministrazione.

Le rette sono diversificate in relazione al diverso livello di intensità assistenziale determinato con il sistema di valutazione multidimensionale di cui alla normativa regionale.

Si distinguono principalmente in due classi: autosufficienti e non autosufficienti, ciascuna delle quali scomposta al suo interno in sottoclassi legate al differente carico assistenziale.

L’individuazione definitiva della categoria viene effettuata al termine di un periodo di osservazione non superiore al mese e comunque sulla base dell’esito della scheda VAL.GRAF o altro strumento di valutazione multidimensionale adottato dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

Qualora il fabbisogno assistenziale fosse diverso da quello valutato al momento dell’accoglimento sarà modificata la categoria di bisogno e si procederà a darne opportuna comunicazione all’Ospite-Cliente o alla persona di riferimento. Analoga procedura viene seguita in caso di mutamento delle condizioni di salute dell’Ospite. 

Compreso nelle rette

Sono garantite le seguenti prestazioni:

Sanitarie
Assistenza infermieristica
Assistenza infermieristica
Assistenza infermieristica
Sociosanitarie
Animazione e terapia occupazionale
Assistenza psicologica
Servizio di ristorazione
Servizio di pulizia ambientale
Servizio di lavanderia

Pagamento delle rette

Le rette sono conteggiate a giorni interi di effettiva presenza e vanno corrisposte entro la prima quindicina del mese successivo a quello a cui si riferiscono, al netto di eventuali contributi regionali, direttamente in contanti presso gli sportelli della Tesoreria dell’ente o mediante bonifico bancario presso la Tesoreria stessa. Le rette di accoglienza poste a carico di Comuni o altri Enti pubblici il pagamento deve avvenire al ricevimento della relativa fattura.

Sono a carico degli Ospiti-Clienti gli eventuali oneri per le visite e le cure specialistiche, per le prestazioni assistenziali in caso di ricoveri ospedalieri, nonché per trasporti effettuati dal Servizio Ambulanze della Croce Rossa o dal personale dell’Azienda disposti dal medico e non rimborsabili dal Servizio Sanitario Regionale.

Gli oneri relativi al trasporto degli Ospiti autosufficienti per visite o cure mediche presso altre strutture sono posti a carico degli stessi e sono fissati annualmente dal Consiglio di Amministrazione contestualmente alla determinazione delle rette.

Le spese extra (trasporti per motivi sanitari, ticket sanitari, spese postali o altre di carattere personale) vengono contabilizzate ogni mese ed inserite nella fattura del mese di riferimento.

Qualora il sottoscrittore del contratto di accoglienza non provveda al pagamento delle rette e delle spese entro il termine suindicato è facoltà dell’Azienda dimettere l’utente con le modalità previste dall’articolo 13 dopo aver trasferito in conto rette l’importo della cauzione.

Per i periodi di assenza per qualsiasi causa è possibile la conservazione del posto versando una quota giornaliera ridotta del 25%.

Le medesime modalità saranno applicate anche nel caso di uscite dell’Ospite-Cliente precedenti alle ore 11.00 e di rientri successivi alle ore 19.00.

E’ possibile l’invio della fattura a chi ne faccia espressa richiesta tramite l’utilizzo della posta elettronica o altro sistema. A tal fine il contraente indicherà nel contratto il proprio indirizzo di posta elettronica dove saranno inviate a cura dell’Azienda le fatture mensili. Sarà cura del contraente informare tempestivamente eventuali variazioni dell’indirizzo di posta elettronica.

Font Resize